Progetto

Questo è il sito web del documentario “Flamenco sin Fronteras” e in questa pagina puoi leggere il dossier del progetto o scaricarlo in pdf: Flamenco sin Fronteras dossier 2018 IT

DOSSIER Flamenco sin Fronteras (Flamenco senza Frontiere)

Una ricerca sul senso di un’arte viva e sui suoi protagonisti in Andalusia

Documentario © Filippo Ciardi, regista e produttore indipendente

Sinossi

Flamenco sin Fronteras è un documentario sul senso del flamenco, dove 40 protagonisti mostrano differenti modi di viverlo, e anche le sue e le loro contraddizioni, attraverso musica dal vivo, testimonianze ed esperienze personali, in continua tensione tra tradizioni e contemporaneità. Un viaggio fatto di incontri intensi con artisti e appassionati andalusi, spagnoli e stranieri, che si rivelano in ambienti diversi, da grandi eventi come i festival di flamenco di Jerez e Pamplona, la Fiesta de la Bulería, fino a luoghi molto intimi come circoli culturali, bar o case private, e in vari momenti dell’anno. Questi protagonisti mostrano attraverso la loro musica e un ricco dibattito quanto il flamenco sia un’arte viva e senza frontiere.

Nota di regia

L’obiettivo del progetto è realizzare un ritratto ricco e sfaccettato del flamenco oggi, attraverso i differenti volti dei suoi protagonisti, nei luoghi di origine ed evoluzione di questa arte. Il documentario mostra i diversi elementi musicali del flamenco, come il canto, il ballo, la chitarra, ma anche gli aspetti soggettivi, culturali e sociali. I personaggi testimoniano come il flamenco continua ad essere un’arte viva, popolare in Andalusia e, parafrasando Jerez e le varie città andaluse “de la Frontera”, oltre queste cosiddette “frontiere”, geografiche e simboliche.
Il flamenco ha attualmente un successo internazionale ed è stato dichiarato Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Ma cos’é veramente il flamenco? Qual é il valore di appartenere alla sua cultura di origine, ora che é praticato in tutto il mondo? Si può apprendere e insegnare il flamenco? Perché è vissuto come una fede e con tanta fascinazione? A queste e ad altre domande tentano di rispondere i protagonisti del documentario.

Protagonisti (lista completa qui)

Tra i protagonisti ci sono personaggi di grande esperienza come i maestri di danza José Galván e Juan Parra, i cantanti Fernando de la Morena e José de Los Camarones, i chitarristi Paco Cepero e Pepe Habichuela, rappresentanti di saghe familiari del ballo come La Farruca e Farruquito, e anche due importanti artisti passati a un’altra vita durante il montaggio, Juan Moneo Lara El Torta e Manuel Molina. Loro e altri si confrontano con artisti più giovani come la cantante Rocío Marquéz, la ballerina Leonor Leal, i chitarristi Dani Moron e Juan Diego Mateos, con musicisti eclettici come il flautista Jorge Pardo e il direttore di orchestra Paco Suárez, e anche con artisti non spagnoli e con i ballerini “con capacità differente” della compagnia di flamenco integrato di José Galan.

Dati tecnici

Durata del documentario nella versione 2018: 1 ora e 44 minuti, in 3 parti, piú prologo ed epilogo.
Dialoghi in lingua originale Spagnolo con sottotitoli in Inglese (e presto in Italiano e Francese).
Formato: video 16:9, Full HD 1920×1080 pixels progressivi, 25 fps, suono stereo, disponibile in codifica ProRes 422 o h264 in file .mov o .mp4.
Regia, fotografia, suono, montaggio, produzione: Filippo Ciardi. Assistente: Stefano Liuzzo. Logo: Elena Clari. Grafica: Sharon Neirynck.

Trailer

Link a un trailer di 3 minuti: http://flamencosinfronteras.net/it/trailer-flamenco-sin-fronteras/

Biografia del regista

Regista e giornalista freelance, project manager socioculturale, musicista. Progetti: “Attraverso le Alpi”, lungometraggio realizzato con Giancarlo Bertalero, premio come “miglior documentario italiano” al festival Cinemambiente 2016 a Torino; cortometraggio “Amazónicas” partecipante al concorso DocuExprés del festival Alcances 2016 di Cádiz; cortometraggio “Lustro de Vino y Alegría” prodotto dal Tabanco Plateros di Jerez; serie audiovisuale “Io non discrimino” per un progetto di cooperative sociali contro la discriminazione sul lavoro; alla ricerca di un produttore per un documentario sulla ricostruzione dopo il terremoto a L’Aquila. Giornalista: reporter da oltre 15 anni per il settimanale Toscana Oggi; vari videoreportage per il sito web del quotidiano La Stampa; vari reportage sul vino e sul brandy di Jerez per la rivista di enologia Euposia / Italian Wine Journal. Diversi anni come responsabile della comunicazione e raccolta fondi di diverse ONG. Laurea in economia con una tesi in cooperazione internazionale.

Contatti e supporto per la produzione e la distribuzione

Flamenco sin Fronteras è un progetto indipendente e “incrementale”. Nel 2018, presentazione di una versione in anteprima per festival cinematografici, televisioni e online a richiesta. In previsione altre 2 versioni: una televisiva e una serie in 3 o più parti.

Alla ricerca di sostegno economico per una distribuzione internazionale (proiezioni in cinema e diffusione televisiva) e di un produttore per un secondo documentario sul flamenco al di fuori della Spagna (prime immagini girate con alcuni artisti flamenco principalmente in Finlandia, ed anche in Estonia, Russia e Germania).

Si veda la doppia proposta di un “tour al di là del confine”, in tutto il mondo, per proiezioni del documentario e nuove riprese per un secondo filmato sul flamenco al di fuori della Spagna (qui la proposta dettagliata).

Con una donazione consigliata di almeno 20 euro, chiedi di poter vedere il filmato in streaming.

Contatti per informazioni:

+34 sei84120101 (es) / +39 tre28 6789849 (it), info[at]flamencosinfronteras.net

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>